Paura e Delirio al Battisti + video (17/03/11)

Quando si va al Battisti con i ragazzi del Crinale, una sola cosa è certa, il delirio totale è assicurato! Aggiungiamo il fatto che si festeggia l’addio di Robby, lo storico gestore del Batti… non si può scappare… il degenero sarà devastante. Come nel film “Paura e delirio a Las Vegas” il caos regnerà supremo amplificato da fiumi di alcol e dal gran maestro di tutti i fritti del Crinale, il grandissimo Arsura. Non per niente, appena arrivati al bar di Febbio, Arsura si tira giù i pantaloni facendo bella mostra di un perizoma leopardato, da mettere i brividiiii.


Partiamo da Rescadore, siamo in un gruppetto di una decina di scoppiati, sotto una pioggia battente e con un cielo coperto che non promette nulla di buono. Vedo sbucare dalla macchina di Arsura un paio di magnum di vino e uno slittino. Ho già capito, sarà una giornata epica, bisogna prepararsi al peggio.


Assicurate le preziosissime bottiglie alla slitta ci incamminiamo lungo il sentiero. Con noi c’è anche Sugo e il suo amico Babba senza sci e con un solo paio di ciaspole. Già dai primi passi nel bosco capiamo che la neve patocca, appesantita dalla pioggia, non gli concederà una vita facile. Infatti sprofondando ad ogni passo la loro avanzata si fa via via sempre più difficoltosa, fino a diventare talmente stancante da farli rinunciare e tornare mestamente alle macchine. Il gruppo prosegue, la prossima meta è il Passone. Ecco che già cominciamo a sparpagliarci e a seguire mille percorsi diversi, alla faccia della sicurezza e della progressione corretta in scialpinismo.


Arriviamo finalmente al Passone e un vento terribile ci aspetta, inclemente. Intanto l’acqua che ci ha accompagnato per la prima parte della salita ha lasciato il posto ad una bella nevicata.
Raggiungiamo finalmente il Batti e subito Robby ci viene incontro salutandoci calorosamente. Intanto altre persone ci raggiungono dalla forestale di Civago. Mamma mia in quanti siamo, l’atmosfera si scalda in fretta e cominciamo immediatamente a berci del vinello accompagnato da un ottimo salame. Robby stappa una gigantesca bottiglia di birra tedesca dando via ad un repentino e inarrestabile involuzione verso lo stato di primati deliranti.

Distratti dall’alcol non ci accorgiamo della mancanza di una parte dei partecipanti. Eccoli tornare dopo poco travestiti da cosa? booooo… però sono spettacolari tutti a tema, Arsura un pò meno peròòòòò! Terribileeeeee!!!

Da qui in poi i miei ricordi sono leggermente offuscati, cosa è successo? per fortuna ho fotografato a nastro immortalando scene di puro delirio! Polenta, torte e non so che altro in faccia a tutti, gente che balla sui tavoli, bottiglioni stappati sempre più grandi, musica a palla.

Tutti mezzi scalzi e svestiti ci gettiamo fuori in mezzo alla neve, tanto nessuno è in condizione di sentire il freddo. Intanto la festa continua e il divertimento regna sovrano.

Le feste al Battisti, come sempre, sono indimenticabili. Purtroppo però sono passate le quattro da un pezzo, direi che è giunto il momento di rientrare. Ne saremo capaci? Baaaaaa! Io e Dave il Top ci prepariamo e ci dirigiamo al Passone. Il mio socio rimane leggermente indietro, sarà un pò in banana penso tra me. Appena lo vedo sbucare da dietro le rocce mi rendo conto che è ben al di là dell’essere sbronzo. Non riesce ad andar dritto e ad ogni passo si sbilancia rischiando quasi di cadere. Caxxo, impreco, come faremo a scendere dal Passone con una neve super marcia? Al Passone spelliamo e ci prepariamo alla discesa, c’è però un problemino, Dave non riesce a rimettersi gli sci. Andiamo bene… dovremo passare la notte qui. Tra mille cadute, a dispetto dei miei pessimi presagi, arriviamo sani e salvi alla macchina raggiungendo la Fede e Albi, partiti prima di noi. Intanto ci raggiungono anche gli altri disperati. Incredibile siamo sopravvissuti tutti! un miracoloooo!!!

Una giornata potentissima, anche se accompagnata da una leggera nota amara! Anche se l’ho conosciuto da poco, Robby mi mancherà, il Batti non sarà proprio la stessa cosa!

A presto Batti,

visto che non sei stato raso al suolo in questa occasione penso proprio che tu sia eterno.

Qui le altre mie foto

qui pubblico anche il video:

2 risposte a "Paura e Delirio al Battisti + video (17/03/11)"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: