Trasferta in Ciociaria Agosto 2010

Come ogni anno faccio un salto dai miei nonni in Ciociaria con a seguito le mie due inseparabili bici.
La zona dell’alto Lazio al confine con l’Abruzzo è particolarmente adatta alla mtb. Non mi lascio certamente scappare l’occasione di esplorare una zona d’Italia per lo più sconosciuta e non valorizzata, ma che ha tanto da offrire sia come panorami che come sentieri. Quest’anno decido di fare una puntatina nei vicinissimi monti Ernici per un immancabile giro di ciclo-alpinismo e scoprire i confinanti monti Simbruini. Quest’ultimi sono particolarmente adatti alla mtb, con dislivelli piuttosto contenuti e difficoltà non eccessive. Non mancano comunque sentieri decisamente tecnici che soddisfano anche i freeriders più scalmanati. La zona dei Simbruini è molto suggestiva: un altopiano sconfinato con alternanza di radure dedicate al pascolo e meravigliose faggete, tutto contornato da montagne con profili dolci e generalmente ricoperte da boschi. Il contrasto tra i pianori brulli e aridi con i boschi rigogliosi dove abbondano sorgenti e torrenti è incredibile. Sembra di entrare continuamente in due mondi diversi che convivono in perfetta armonia.

Qualche foto dei Monti Simbruini:

La vetta del Monte Cotento

Radure sui Simbruini
Il Bellissimo paese di Cervara di Roma

Tutta un’altra faccenda per i monti Ernici, decisamente più “cattivi” e intolleranti alla MTB. Grazie comunque a qualche dritta dei local è possibile trovare alcuni sentieri a dir poco meravigliosi. L’anno scorso ho provato due percorsi freeride puliti dai raiders locali. Più di 1000 metri di dislivello per entrambi, su singletrack con un continuo susseguirsi di tratti tecnici su roccia e pezzi guidati… spettacolari!!!
Quest’anno invece, carico per l’esperienza al Gran Paradiso, ho optato per un giro di natura ciclo-alpinistica. Il mio obbiettivo è il Monte Monna a quota 1950.

Grandissimi panorami che si possono ammirare nella parte di crinale e meravigliosa discesa che porta all’incantevole abazia di Trisulti… un giro da non perdere assolutamente!

 
Non vedo l’ora di poter tornare in zona per altre esplorazioni… magari toccherà all’Abruzzo!  Si vedrà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: