Ripercorrendo la vecchia Vandelli

Tanti ricordi di ormai tanti, troppi anni fa, quando percorrere tutta la Vandelli sembrava un'autentica avventura! Le emozioni, le stesse emozioni, nonostante il tempo, non scompaiono completamente. Rimangono sopite in attesa di riaffiorare appena il mio piede si posa nuovamente sulla vecchia cara via Ducal Passo Cento CrociVerso l'AlpesigolaCimoneLa vecchia via VandelliFabbricaCapanna Celtica sulla VandelliTramonto... Continue Reading →

Rondinaio uno, due e perché no? tre volte

Una giornata strepitosa strappata a forza dalla nebbia mattutina, ad un passo dalla resa incondizionata al vin brûlé del rifugio Vittoria! Invece no,incredibilmente stoici nel compimento del nostro progetto, resistiamo, insensibili alla tentazione, conquistiamo così il Rondinaio e due volte il Rondinaio Lombardo, in una giornata da incorniciare! Qui la traccia GPS: 3 Volte Rondinaio... Continue Reading →

Piane – questa volta si esagera

La millesima volta al Cantiere, una nevicata come tante, tanta neve già vista, boschi sempre uguali, tutto questo mi dovrebbe stancare, mi sento forse annoiato? non mi sembra, guardo il mio compagno d'avventura, Enrico Tampieri, un sorriso stampato sulla sua faccia probabilmente è il mio stesso sorriso, forse allora non è poi così male! Azzardo... Continue Reading →

Piane Notturne o Lapponia?

Trovarsi in una coltre spessa di neve che attutisce tutti i suoni e lo stress del lavoro, improvvisamente circondati da alberi colmi di glassa bianca, un letto di stelle rese ancor più luminose dal cielo pulito di una notte fredda finalmente invernale, tutto questo ti può quasi confondere! Siamo in Lapponia o forse è solo... Continue Reading →

Altro giro altro regalo

Come novembre anche questo inizio dicembre ci regala tante emozioni. Questa volta è il turno del lago Sago Modenese con l'ascesa al Rondinaio e Rondinaio Lombardo. Neve spettacolare, sole, lambrusco e risate si sono sprecate in una giornata da incorniciare.

Bis al Cimone

Mai farsi scappare un regalo così inaspettato... tanta neve in Appennino a novembre non è certo un evento comune! Allora via che da buoni invasati si bissa la vetta del Cimone con annessa direttissima dalla parete. In aggiunta la soddisfazione di vedere nuove leve divertirsi a manetta e comprare subito l'attrezzatura non ha prezzo!  

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: